Domenica, 18 Novembre 2018 16:18

Debutti per il Nippon Judo Codogno alla Gara 2 del Torneo Cadetti Lombardia 2018

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nella giornata di sabato 17 novembre, presso il palazzetto dello sport di Ciserano (BG), si è svolta la seconda prova del circuito Torneo Cadetti Lombardia 2018, organizzato dal CRL JUDO per la F.I.J.L.K.A.M..

Il Nippon Judo Codogno si è presentato all'evento con due atleti: Rossi Riccardo, atleta esperto ma messo alla prova dal debutto nella nuova categoria di peso, e Porchera Matteo, alla sua primissima esperienza.

Rossi, reduce da una finale nazionale nella categoria -60kg, si presenta per la prima volta al peso per rientrare nella categoria seguente, la -66kg. Il gap di peso con gli avversari è ancora alto, ma questo non scoraggia il nostro atleta che porta a casa il primo incontro per Ippon mettendo in mostra un'ottima tecnica che gli permette di avere la meglio su un avversario fisicamente più forte. Nel secondo incontro non riesce invece a strappare la vittoria contro una delle teste di serie della competizione. Nel terzo incontro di recupero Rossi si porta invece in vantaggio sull'avversario per Wa-zari, ma nel momento dell'affondo decisivo ancora una volta la differenza di peso lo tradisce subendo una contro-tecnica su un'ottima entrata di Ura-nage. Nel complesso la sua prova è comunque positiva, e una volta risolto il gap di forza il ragazzo potrà fare sicuramente bene anche in questa categoria di peso.

Matteo Porchera si presenta invece al debutto agonistico nella massima categoria cadetta, la +90kg. Il giovane, cintura gialla risulta essere il primo classificato senza avversari nel raggrupamento fino a cinture verdi, ma la voglia di mettersi alla prova lo spinge ad iscriversi senza timore insieme alle cinture marroni e a fronteggiare quindi atleti molto più esperti di lui. Il ragazzo affronta così tre incontri, durante i quali riesce a mettere in mostra una netta supremazia fisica sugli avversari e una tenacia notevole. Viene tradito solamente dalla poca esperienza in gara che gli procura qualche shido (sanzione) di troppo. Chiude così con un primo posto e un terzo posto a parimerito. Come prima uscita decisamente niente male.

Soddisfatti i due tecnici presenti all'evento, Fusari Sebastiano e Mondani Renato: "I ragazzi hanno espresso un buon judo, e una volta limati i dettagli tecnici e fisici siamo sicuri che entrambi potranno raccogliere ottimi risultati".

Letto 388 volte Ultima modifica il Domenica, 09 Dicembre 2018 18:54